Il principe Harry è tornato a casa. Nella sua Londra. È atterrato ieri, dopo un lungo volo da Los Angeles, e si è subito diretto a Windsor, dove trascorrerà il periodo di isolamento imposto dal governo a causa del Covid-19. Resterà cinque giorni a Frogmore Cottage, la residenza sua e di Meghan Markle, data in prestito, alcuni mesi fa, alla cugina Eugenia di York e al marito Jack Brooksbank, neo genitori del piccolo August.

Il 1° luglio, poi, si sposterà nella capitale, nei giardini di Kensington Palace, per la tanto attesa inaugurazione della statua dedicata a Lady Diana. Un evento tanto atteso, non solo dai sudditi. E che ha fatto molto parlare per via dell’assenza di Meghan Markle.

Ad accogliere il principe in aeroporto nessuna fanfara. Solo un van nero e la scorta della polizia. Non sorprende. In fondo, da quando ha detto addio alla Royal Family per vivere oltreoceano, non è molto benvoluto dai sudditi. Ancor meno da quando ha concesso quell’intervista a Oprah Winfrey definendo la sua famiglia “razzista” e accusando i Windsor di averne fatte di tutti i colori a lui e alla moglie

In questo clima particolarmente teso, però, la Regina Elisabetta, come sempre, ha sorpreso tutti. E a solo mezz’ora dall’atterraggio dell’aeroplano che ha riportato il principe a casa, è stata vista in auto dirigersi dal Castello di Windsor, dove risiede da tempo, verso Frogmore Cottage. Lato passeggero? No, lato guida ovviamente, nonostante i suoi 95 anni.

Sorprende un po’ questa visita della sovrana al nipote, più che altro per i tempi. Che la Regina non volesse far sentire solo il nipote? O, piuttosto, che volesse dargli subito una strigliata senza nemmeno concedergli il tempo di riprendersi dal fuso orario?

Elisabetta, è bene ribadirlo, non è una semplice nonna che ha a cuore il benessere del nipote. Da lei – e dal modo in cui gestisce le crisi – dipende il futuro della monarchia.

Con i Sussex, in pubblico, finora ha preferito fare orecchie da mercante e non rispondere alle provocazioni. In privato, però, è evidente che la sovrana non abbia voglia di ignorare la coppia. Lavare i panni in casa, insomma, funziona. Ma fino a quando?

Fonte: https://www.amica.it/


Resta aggiornato su Londra, ricevi via email le ultime news! 👇

Unisciti a 98.036 altri iscritti


Una-tantum
Mensile

Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione una tantum può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Fai una donazione mensilmente. Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione mensilmente può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmente

Di La tua Londra

Consigli, curiosità & aggiornamenti su Londra.

X