Londra per quanto riguarda l’abbigliamento vintage è davvero ineguagliabile. Soprattutto perché in città sono disseminati numerosi Charity Shop, imprese a carattere sociale e associazioni benefiche, in cui si può andare a donare oppure ad acquistare e, soprattutto quelli nei quartieri più abbienti, hanno un’offerta da far brillare gli occhi.

Forse non tutti sanno che Londra è un insieme di villages. L’immagine è molto romantica e Londra è così formata perché è cresciuta inglobando la costellazione di comunità e di sobborghi che erano nati fuori dal nucleo centrale della città. I londinesi sono stati molto bravi a non accontentarsi di vivere in un sobborgo, ma a far sì che ogni villaggio avesse una sua peculiarità, diventando quindi un luogo in cui è piacevole vivere perché ciascuno di essi ha un’anima. Alcuni dei negozi vintage che vi indicherò sono appunto nei villages, ma questa sarà senz’altro una bella occasione per andare fuori dai soliti circuiti più turistici (e in epoca di emergenza sanitaria o anche subito nel post pandemia è la scelta migliore) o dai quartieri già sulla bocca di tutti (Notthing Hill e Portobello RoadCamden Town e Shoredich) che sono molto belli, ma si può scegliere anche altro.

Intanto diamo subito due indicazioni importanti. Londra è quasi il doppio di New York, per cui scarpe comode e gambe in spalla e soprattutto un bel biglietto dei mezzi per poter girare con facilità. E poi, a chi non fosse avvezzo al mondo del vintage, dico che: non tutto il vintage è seconda mano e non tutto ciò che è seconda mano è vintage. Il vintage va dalla metà degli anni Novanta indietro, ma si può anche arrivare al Duemila, via, facendo uno sforzo. Però potrebbero essere anche capi mai utilizzati (fondi di magazzino, per esempio), per cui vintage ma non second hand. I capi più recenti ma che comunque possono avere una loro storia e sono usati si chiamano di solito pre-loved. Infine il second hand può anche essere della stagione scorsa, ma non è vintage, né preloved. Se sembra un ginepraio, non spaventatevi perché è solo questione di abitudine. Come si diventa esperti? Toccando, guardando, magari leggendo anche qualcosa a proposito. E poi proprio come per una città da scoprire, iniziate passo dopo passo ad avventurarvi nel mondo del vintage. Non perché è di moda, ma perché è più sostenibile (se un montone vintage per me ha un senso, non lo avrebbe mai una pelliccia nuova, per esempio) e perché permette di potersi sbizzarrire con capi di solito di materiali migliori e più duraturi e senza ritrovarsi lo stesso abito su altre tre persone a una festa (quando si tornerà alle feste, chiaro).

Qui vi elencherò anche una piccola parte di mercatini delle pulci e mercatini dell’antiquariato, il cosiddetto flea market.

Dove comprare vintage a Londra?

Tra le catene di vintage a Londra, appuntatevi subito Oxfam, che è una confederazione internazionale di organizzazioni no profit che si dedicano alla riduzione della povertà nel mondo tramite aiuti umanitari e progetti di sviluppo. A Londra i negozi Oxfam possono essere boutique di abbigliamento, oppure dedicati ai libri o alla vendita di vinili e cd, quindi alla musica.

Un’altra catena di charity shop vintage londinese è The Salvation Army, la missione della Chiesa cristiana evangelica nel mondo.

Ancora una catena londinese di charity shop che mi piace molto è Mary’s Living & Giving Shop che invece fa riferimento a Save the Children. Se altre catene di charity shop sono presentate in modo un po’ meno raffinato, questi negozi sono di solito quasi tutte boutique con grande attenzione al modo di esporre gli oggetti in vendita, divisi per colore e li riconoscerete anche da lontano perché di solito le vetrine sono incorniciate in porte e finestre con colori pastello. Ne trovate a East Dulwitch come a Bermondsey, da Stoke Newington a Little Venice. Io riesco sempre a fare acquisti davvero interessanti. Anche questi sono tutti indicati sulla mappa.

Tra i charity shop chiuderei con quelli della Red Cross, anche in questo caso sono numerosi i negozi presenti in città, uno dei miei preferiti è in Old Church Street.

Una famosa catena di negozi vintage a Londra (si trova in UK e in Svezia) è Beyond Retro Vintage Clothing e vende anche online e su Depop. Anche in questo caso, ne trovate a Soho come in Cheshire Street o a Dalston. Così come è famosa a Londra un’altra catena che si chiama Rokit Vintage & Branded Clothing, si trova proprio nei luoghi più noti per il vintage in città: Camden Town e Brick Lane. La sede di Covent Garden vende anche abbigliamento per bambini e ragazzi. Propongono anche reworked, cioè abbigliamento vintage ritoccato e rivisitato.

Vediamo ancora qualche altro indirizzo:

House of Vintage al 4 di Cheshire Street e al 388 di Old Street (Shoreditch) ma anche ad Hackney al 28 di Amhurst Road, Serotonin Vintage London al 194 di Brick Lane, Vintage Heaven all’82 di Columbia Road, AIDA Shoreditch al 133 di Shoreditch High Street, Dover Street Market (18-22 Haymarket, West End), Hampstead Antique & Craft Emporium in Heath Street per chi ama antiquariato e oggettistica. Blitz London ha cambiato nome in Atika (si acquista anche in rete) e si trova in Hanbury Street. Per gli occhiali vintage a Londra appuntatevi Lunettes London Vintage Eyewear a Brick Lane, Specstacular Opticians and Eyewear Company in Cheshire Street, Kings Cross EyesCult Vision – Curated Eyewear (anche online), Ed and Sarna Vintage EyewearKlasik Spitalfields e Vintzshop Optical (vende anche online).

Tra i flea market di Londra, invece, vi segnalo qualche indirizzo, ma informatevi prima su giorni e orari Brixton Market, il quartiere di David Bowie, Petticoat Lane MarketBethnal Green MarketBackyard Market che come indica il nome si trova alle spalle del più noto Old Spitalfields Market a ShoreditchThe Brick Lane Vintage Market e Brick Lane MarketGreenwitch MarketNorthcote Road Antiques Market. Soprattutto per arredamento e oggettistica o gioielli preziosi o semi preziosi, il più che famoso Camden Town Market (io poi vi suggerisco un giro a Primrose Hill), così come l’altro famoso mercato, quello di Portobello Road dove si trova anche il negozio Alice’s in cui curiosare tra tazze, piattini e ceramiche e – poco più avanti – 282 Portobello.

Alcuni indirizzi a Londra per gli appassionati di vinili vintageCosmos Records al 324D di Hackney Road, Eldica all’8 di Bradbury Street, Flashback al 50 di Essex Road e Music & Video Exchange al 38 di Notting Hill.

Articolo di: valigiaaduepiazze.ilgiornale.it


Resta aggiornato su Londra, ricevi via email le ultime news! 👇

Unisciti a 5.883 altri iscritti


Una-tantum
Mensile

Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione una tantum può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Fai una donazione mensilmente. Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione mensilmente può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmente

Di La tua Londra

Consigli, curiosità & aggiornamenti su Londra.

X