Invece di estendere ai cittadini europei il rimborso dell’Iva sugli acquisti in Gran Bretagna, il governo lo ha eliminato per tutti, in modo da risparmiare. Ma la decisione, penalizzando il turismo, potrà essere un boomerang

Londra rischia di perdere la corona di capitale europea dello shopping, ma non a causa del coronavirus. Il governo, che pure ha speso centinaia di miliardi di sterline per sostenere l’economia e l’occupazione durante il lockdown, ha annunciato una misura che rischia di aggravare ulteriormente la crisi in alcuni dei settori più colpiti dalla pandemia: retail, turismo, aeroporti e ospitalità.

Da anni il Vat Retail Export Scheme permette ai turisti extra-europei di ottenere il rimborso dell’Iva sugli acquisti fatti in Gran Bretagna, ottenendo uno sconto de facto del 20%. Questo incentivo a fare shopping ha funzionato: ogni anno arrivano 16 milioni di persone, che spendono 14,3 miliardi di sterline nel Regno Unito e 3,5 miliardi in shopping tax-free.

L’aspettativa del settore era che dopo Brexit la detrazione dell’Iva sarebbe stata estesa anche ai cittadini dell’Unione Europea, in linea con le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio. Invece, a sorpresa, il Tesoro non solo ha deciso di non concedere questo vantaggio agli europei, ma lo ha eliminato per tutti i cittadini del mondo. Dal 1° gennaio 2021 non sarà più possibile ottenere il rimborso dell’Iva sugli acquisti.

La motivazione del governo è che la detrazione dell’Iva è un costoso “regalo ai ricchi” e che eliminarla porterà a un risparmio di oltre 500 milioni di sterline l’anno, necessario per rimpinguare le casse del Tesoro. L’estensione ai cittadini europei avrebbe portato il costo a 1,4 miliardi all’anno, secondo Londra.

Dubbi vantaggi

Le motivazioni e cifre fornite dal Tesoro sono state messe in dubbio da esperti del settore. L’Office for Budget Responsibility (Obr), l’ente indipendente che fa i conti per il Tesoro, ha rivisto le cifre al ribasso, calcolando che le entrate per il fisco saranno di 195 milioni l’anno prossimo e di 361 milioni in media nei prossimi cinque anni.

Anche il costo dell’estensione ai cittadini Ue è stato rivisto al ribasso, dai 900 milioni originali del Tesoro a 500 milioni. Cifra che comunque non tiene conto del probabile aumento degli arrivi dalla Ue. La possibilità di avere il rimborso sugli acquisti sarebbe stato per gli europei un gradito premio di consolazione per l’addio di Londra e un incentivo a fare shopping in Gran Bretagna nonostante la sua uscita dalla Ue.

Le previsioni del Tesoro riguardano solo l’impatto fiscale della misura, senza tenere conto delle probabili conseguenze: calo degli arrivi dall’estero e delle vendite, impatto sul turismo e sulle imprese produttrici e quindi sull’economia e sull’occupazione. «Il Tesoro ha sovrastimato il costo di ampliare l’esenzione alla Ue e ha gravemente sottostimato i rischi dell’eliminazione totale», sintetizza William Bain, consulente del British Retail Consortium.

Il rischio più evidente è che i turisti che vengono da lontano, soprattutto il 6% che fa grandi acquisti, si fermeranno meno tempo in Gran Bretagna e faranno shopping in altre città europee che la decisione di Londra ha reso più competitive. I cinesi, ad esempio, sono solo il 5% dei turisti extra-Ue, ma rappresentano il 32% dei rimborsi Iva sugli acquisti.

Articolo di Il sole 24 ore


Resta aggiornato su Londra, ricevi via email le ultime news! 👇

Unisciti a 98.050 altri iscritti


Una-tantum
Mensile

Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione una tantum può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Fai una donazione mensilmente. Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione mensilmente può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmente

Di La tua Londra

Consigli, curiosità & aggiornamenti su Londra.

X