Lunedì il primo ministro britannico Boris Johnson ha confermato che la sua roadmap per uscire dal lockdown del coronavirus è sulla buona strada e che negozi non essenziali, locali per la cura personale come parrucchieri, saloni di bellezza e unghie e strutture per il tempo libero al coperto come palestre e spa possono riaprire dal 12 aprile.

I locali aggiuntivi potranno riaprire entro regole stabilite sul contatto sociale, con ambienti interni visitabili solo da soli o con gruppi familiari e ambienti esterni limitati a sei persone o due famiglie nella fase successiva dell’allentamento del blocco in Inghilterra per controllare il diffusione del coronavirus.

I pernottamenti fuori casa in Inghilterra saranno consentiti e potranno anche riaprire alloggi indipendenti, anche se devono essere utilizzati solo dai membri della stessa famiglia. “Non vediamo nulla nei nostri dati attuali che ci faccia pensare che dovremo deviare dalla tabella di marcia”, ha detto Johnson in un briefing da 10 Downing Street. “Lunedì 12, andrò al pub io stesso e con cautela ma irreversibilmente mi porterò una pinta di birra alle labbra”, ha detto.

Ma ha anche messo in guardia sulla continua minaccia rappresentata dal virus mortale e ha aggiunto una nota di cautela: “Non possiamo essere compiacenti. Possiamo vedere le ondate che colpiscono altri paesi e abbiamo visto come va questa storia”. continua “Non sappiamo ancora quanto sarà forte lo scudo del vaccino quando i casi cominceranno a salire, perché temo che lo faranno, ed è per questo che diciamo per favore prendi il tuo vaccino o la tua seconda dose quando verrà il tuo turno”.

Un ulteriore allentamento delle restrizioni COVID-19 arriva dopo che tutti e quattro i test ufficiali hanno soddisfatto un programma di distribuzione di vaccini di successo, ospedalizzazione per coronavirus e tassi di mortalità sotto controllo, infezioni che non esercitano pressioni sul NHS e la valutazione del rischio non modificata dalle varianti sono state soddisfatte, ha detto Johnson.

Ha fatto una riunione di gabinetto all’inizio di lunedì, in cui i piani sono stati finalizzati. È stato confermato che nei prossimi mesi sarà sviluppato un sistema di certificazione dello stato COVID, i cosiddetti passaporti COVID, che potrebbe consentire l’apertura di “contesti ad alto rischio” in modo più sicuro e con più partecipanti.

Nei prossimi mesi verrà sviluppato un sistema che terrà conto di tre fattori: vaccinazione, recente test negativo o immunità naturale (determinata sulla base di un test positivo effettuato nei sei mesi precedenti).

Durante i viaggi all’estero, Johnson si è detto fiducioso sulla revoca del divieto di vacanze estere dal 17 maggio, ma ciò sarà determinato dallo stato della pandemia all’estero e dal progresso dei programmi di vaccinazione in altri paesi. Il consiglio continua ad essere quello di non prenotare soggiorni estivi all’estero “finché il quadro non sarà più chiaro”.


Resta aggiornato su Londra, ricevi via email le ultime news! 👇

Unisciti a 5.883 altri iscritti


Una-tantum
Mensile

Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione una tantum può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Fai una donazione mensilmente. Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione mensilmente può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmente

Di La tua Londra

Consigli, curiosità & aggiornamenti su Londra.

X