Indirizzi prestigiosi a Parigi, Londra e Ginevra e 3.000 proprietà in tutta Roma: il Vaticano ha rivelato più dettagli del suo impero immobiliare, fonte di reddito e scandalo.

Nunzio Galantino, portato due anni fa da papa Francesco per centralizzare i beni vaticani, si dice stanco di storie sulle ricchezze del papato.

“Quando si dice che la maggior parte degli immobili a Roma appartiene alla Chiesa cattolica e al Vaticano, semplicemente non è vero”, ha detto all’Afp il vescovo, che dirige l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (APSA).

Eppure l’ampiezza delle proprietà detenute dal Vaticano fa ancora venire l’acquolina in bocca, mentre la gestione di un particolare sviluppo londinese ha scatenato un grande scandalo nel cuore della Chiesa cattolica.

Un secolo di investimenti

Gli investimenti risalgono al 1929, quando lo Stato della Città del Vaticano è stato fondato come territorio indipendente in un accordo con l’Italia che includeva il risarcimento per le terre sequestrate all’ex Stato Pontificio.

Tra i beni ecclesiastici presi c’era l’enorme palazzo del Quirinale, un tempo dimora di 30 papi ma ora residenza del presidente italiano.

Poi papa Pio XI ha deciso di utilizzare i soldi per investire in proprietà, anche all’estero, “per garantire la libertà e l’indipendenza della Chiesa”, ha detto Galantino.

APSA gestisce da anni 737 proprietà nel cuore di Parigi, attorno al boulevard Saint-Michel, all’Odeon o agli Champs-Elysees, per quasi 56.000 metri quadrati e per un valore stimato di 595,5 milioni di euro. 

A Londra, ha 27 proprietà, tra cui indirizzi a St James’s Square, Kensington e New Bond Street, che coprono circa 4.600 metri quadrati e valgono circa 108,5 milioni di euro.

Nel frattempo in Svizzera, in particolare a Ginevra e Losanna, la Chiesa ha 140 proprietà che coprono 16.000 metri quadrati e valgono più di 91 milioni di euro.

Beni italiani inestimabili

Tornato a Roma, il Vaticano costruì interi edifici, in particolare su due strade principali convergenti su Piazza San Pietro, inclusa la famosa Via della Conciliazione.

Oggi APSA gestisce direttamente anche l’affitto di 2.400 appartamenti e 600 uffici e negozi in Italia, che nel 2019 hanno portato a 99 milioni di euro.

Circa il 15 per cento viene lasciato sul mercato libero, il 30 per cento a tassi agevolati, in particolare al personale e ai pensionati, e il resto è occupato dalle istituzioni vaticane o prestato gratuitamente a scuole o università.

Immagine: Daniel Leal-Olivas / AFP

Papa Francesco ha anche recentemente posto sotto il controllo dell’APSA le proprietà londinesi acquisite dalla potente Segreteria di Stato – l’amministrazione centrale del Vaticano – in accordi tortuosi tramite intermediari italiani.

Tra questi, in particolare, il numero 60 di Sloane Avenue, nel cuore dell’esclusivo quartiere londinese di Chelsea, acquistato in due fasi a partire dal 2014.

Un finanziere italiano che ha agito come intermediario vaticano nell’affare è stato arrestato lo scorso anno con l’accusa di corruzione, anche se successivamente rilasciato.

L’anno precedente, la polizia vaticana ha lanciato un raid straordinario negli uffici della Segreteria di Stato.

La Chiesa era anche imbarazzata dopo che il fondo di investimento con sede a Malta che gestisce un altro dei suoi portafogli di proprietà londinesi, che comprende cinque appartamenti di lusso, ha utilizzato i proventi per investire in un film sulla star della musica di Elton John, “Rocketman”.

Il papa ha detto che vuole ritirarsi da questi investimenti il ​​più rapidamente possibile, per ridurre al minimo ogni rischio per la reputazione della Chiesa.

Fonte: https://www.thelocal.it/


Resta aggiornato su Londra, ricevi via email le ultime news! 👇

Unisciti a 5.878 altri iscritti


Una-tantum
Mensile

Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione una tantum può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Fai una donazione mensilmente. Aiuta il progetto La tua Londra, la tua donazione mensilmente può aiutarci a creare nuovi contenuti nel nostro sito e continuare il nostro progetto.
Ti offriremo un Codice Sconto per acquistare i nostri gadget Londinesi.

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmente

Di La tua Londra

Consigli, curiosità & aggiornamenti su Londra.

X