Il coronavirus Covid-19 si sta diffondendo più rapidamente in tutta Londra che in qualsiasi altra parte del Regno Unito.

Il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato alla nazione dopo un incontro della COBRA che Londra era “poche settimane di seguito” dal resto del paese nella trasmissione del virus.

Di conseguenza, l’ex sindaco di Londra e deputato per Uxbridge e South Ruislip hanno rivolto un appello diretto ai londinesi chiedendo alle persone di lavorare a casa, se possibile, evitando di prendere trasporti non necessari e astenendosi dal visitare parenti anziani o “a rischio”.

Ai londinesi è stato anche chiesto di evitare inutili contatti sociali e di non visitare pub, club, teatri, cinema e altri spazi sociali per un blocco vicino che dovrebbe durare per settimane se non mesi.

Londra ha 480 casi confermati di coronavirus. Finora il virus ha causato 55 vittime, di cui 14 da Londra.

“È importante che ora i londinesi prestino particolare attenzione a ciò che stiamo dicendo sul contatto non essenziale e che prendano particolarmente sul serio i consigli su come lavorare da casa ed evitare spazi ristretti come pub e ristoranti”, ha affermato Boris Johnson.

Lunedì 16 marzo, Transport for London ha confermato che il numero dei passeggeri della metropolitana di Londra era diminuito del 19%, nonostante le ripetute rassicurazioni e il miglioramento dei regimi di pulizia.

Di La tua Londra

Consigli, curiosità & aggiornamenti su Londra.

X